Diciotto hurrà per le In Sport Rane Rosse

VIMERCATE – Quando l’appuntamento è di quelli che contano, le In Sport Rane Rosse sanno sempre come farsi trovare pronte. La conferma? Diciotto gare concluse con la conquista di una medaglia. E’ successo la scorsa settimana, allo Stadio del Nuoto di Roma che ha ospitato i Campionati Estivi di Salvamento alla presenza di 1289 atleti.

Tante le emozioni “griffate” In Sport Rane Rosse: giusto il tempo di “acclimatarsi” al livello della gara ed ecco iniziare gli exploit.

Nel 100 metri manichino pinne della categoria “Ragazze” il sodalizio vimercatese piazza la doppietta: oro per Eleonora Zampolini che sbaraglia la concorrenza nella gara femminile e oro per il tenace Edo Valtorta nella gara maschile.

Altre due medaglie, di bronzeo colore, arrivano dalle staffette 4×50, conquistate dal quartetto maschile Bruno, Locati, D’ippolito e Molteni e da quello femminile Devignani, Mandelli, Scarabottolo e Zampolini.

Il terzo giorno di gare inizia con la poderosa rimonta di Eleonora Zampolini che nella gara mista pinne torpedo approda all’argento. E’ il preludio all’exploit della staffetta 4×25 trasporto manichino: Riva, Mandelli, Scarabottolo e Zampolini vincono l’oro. Poi tocca alla 4×50 Juniores maschile: Puccio, Vestri, Cristiani e Carideo guadagnano l’argento imitati dalla 4×50 seniores femminile composta da Rousseau, Marzella, Dalola, Sabeddu.

Successivamente Magali Rousseau conquista due medaglie in rapida successione: argento nei 100m pinne trasporto manichino con torpedo e bronzo nei 100m percorso misto.

Il medagliere della In Sport Rane Rosse si arricchisce anche dell’argento vinto da Vestri nei 100m pinne trasporto manichino e del bronzo di Esposito, Sabeddu, Rousseau, Cappelletti nella 4×50 mista femminile.

Il gran finale è però servito nelle ultime gare del ricchissimo programma: la “solita” Rousseau stavolta vince l’oro nei 200m superlife saver e si prende anche l’’argento nel 50m trasporto manichino. Daniele Sanna (che sta forzando i tempi della preparazione dovendo partecipare ai Mondiali in Australia il prossimo novembre) mette nel carniere il bronzo nei 200m superlife saver. L’ennesimo oro arriva dalla 4×25 trasporto manichino senior femminile composta da Rousseau, Bianucci, Marzella, Dalola. Ma non è finita perché sia Solari, Recchia Cozzi, Galasso nella 4×25 trasporto manichino juniores femminile sia Vestri Cantini, Carideo, Puccio nella stessa prova ma al maschile, meritano la medaglia d’argento.


Altri articoli Nuoto Salvamento