Carugate, si riparte con entusiasmo

CARUGATE – Entusiasmo, compattezza e unità di intenti: riparte da qui la squadra femminile del Basket Carugate che con la “griffe” del Centro Commerciale Carosello si presenterà ai nastri di partenza del campionato nazionale di Serie A2 femminile di pallacanestro.

Tre “ingredienti” che sono stati subito messi sul piatto della bilancia dal riconfermato allenatore Andrea Piccinelli, dai suoi vice Maurizio Mazzetto e Riccardo Lanza e dal direttore sportivo Paolo Ganguzza.

Ai suoi ordini coach Piccinelli avrà una squadra con diverse conferme e alcune interessanti novità: memore di quanto vissuto nella scorsa stagione, il tecnico lavorerà su un gruppo che sarà al cospetto di un campionato difficile, dove niente può essere lasciato al caso.

Nella casella delle conferme, il Carosello Carugate schiera un quintetto che ha nelle corde talento e pine affidabilità di rendimento. Importante è la presenza di Cecilia Albano, l’ala che è migliorata a tal punto che il CT della nazionale, Marco Crespi, ha scritto il nome della brava torinese sul suo personalissimo taccuino, convocandola in alcuni raduni del progetto “Contagio Azzurro”. Sono rimaste a Carugate anche la play maker Francesca Diotti chiamata a confermare gli eccellenti miglioramenti, Ilaria Pontillo, Sabrina Cerizza e la giovanissima Francesca Macalli, classe 2002 pienamente recuperata dal lungo infortunio.

Alla corte di coach Piccinelli è poi arrivato un drappello di giocatrici il cui compito è quello di “alzare l’asticella” della qualità, del talento e dell’esperienza. Rispondono a questo clichet Giulia Maffenini, classe 1992, professione leader in campo e fuori, in arrivo dal Sanga Milano con cifre che la rendono una delle più forti guardie della Serie A2.

Arriva dalla storica società del Geas, Francesca Gambarini, 23 anni, tecnica e fosforo in cabina di regìa. Play maker arriva a Carugate fresca della recente promozione in Serie A1 conquistata a Sesto San Giovanni.

Volto noto è quello di Giulia Colombo, il “nemico pubblico numero uno” di tutte le attaccanti che torna a Carugate memore che l’ultima stagione vissuta con questa squadra si è conclusa con la promozione in Serie A2. Proprio come in quella circostanza, la guardia classe 1991 garantirà difesa, passaggi e tiro da tre.

La Carosello aveva anche da dare un nome e un volto alla giocatrice straniera. Scelta caduta su una giovanissima, 20 anni, ma già abitata a vincere: Lorena Molnar, 194 centimetri, nata in Croazia, elemento di spicco della nazionale e reduce dal massimo campionato turco che ha chiuso on 9 punti e 5 rimbalzi in 20’ di gioco, come informa l’ufficio stampa del Basket Carugate.

Il roster a disposizone di coach Piccinelli sarà completato da alcuni elementi del florido settore giovanile del Carugate: Gaia Fossati, Valentina Conti, Valeria Rinelli, Camilla Possalie le Under 18 Matilde Tenderini, Sara Usuelli, Caterina Viganòe Erika Tinor.


Altri articoli Basket