In Sport Rane Rosse, la strada è giusta

MILANO – Se i Campionati Italiani Invernali di nuoto a Riccione dovevano servire al Direttore Tecnico Giorgio Quintavalle per rendersi conto dello “stato dei lavori” della squadra agonistica In Sport Rane Rosse, tutto lascia pensare che, come si direbbe a Piazza Affari, il territorio è positivo.

Prestazioni individuali di altissimo livello hanno permesso alla neonata squadra di piazzarsi al secondo posto assoluto tra i maschi e al terzo con le femmine nella classifica che tiene conto delle società “civili” e quindi non dei Gruppo Sportivi “militari”.

Risultato decisamente positivo e, oltretutto, impreziosito dalla conquista di medaglie che, a voler ben vedere, fanno parte della storia, essendo, la rassegna tricolore dello scorso fine settimana, il “battesimo” della In Sport Rane Rosse a livello nazionale.

Alcuni tra i più attesi protagonisti hanno puntualmente risposto con eccellenti performance: Anna Pirovano, la prima In Sport Rane Rosse a mettersi al collo la medaglia d’oro dopo aver vinto i 200 misti in 2’08”97, quarto tempo all time.

Francesca Fangio, puntuale nell’assicurarsi la medaglia più preziosa nei 200 rana, l’apoteosi per il club caro al presidente Magni: alle spalle della brava livornese, argento per Anna Pirovano e bronzo per Natalia Foffi.

Matteo Milli splendido protagonista dei 50 dorso che chiude vincendo l’oro e confermandosi ad alti livello dopo il bronzo conquistato il giorno prima nei 100 dorso.

Poi è sceso in vasca l’attesissimo Gabriele Detti, in procinto di partire per i mondiali: i 200 stile sono il suo regno e nessuno ci può entrare: il quarto oro è cosa fatta.

Sul podio sono saliti anche la brava Silvia Morotti terza nei 50 rana e la staffetta 4×50 misti uomini composta da Milli, Pinzuti, Brugnoni e Lombini anch’essi terzi.

Ai piedi del podio invece la già citata Francesca Fangio quarta nei 100 rana e Pier Andrea Matteazzi quarto nei 400 misti a soli 40 centesimi dal bronzo che avrebbe meritato.


Altri articoli Nuoto