Milano spinge l’Italia alle Final Six

MILANO – La prima sconfitta porta con sé la prima grande certezza: l’Italia è prima… Perdonate la doppia ripetizione, ma nello splendido scenario di un Mediolanum Forum vestito d’azzurro, la nazionale italiana di coach Blengini, pur battuta al tie break dalla Russia, è nel ristretto novero delle nazionali che possono vincere il Campionato del Mondo di pallavolo maschile.

Comunque vada la partita di domani, domenica 23, con l’Olanda, Zaytsev e soci hanno già un posto sicuro nelle Final Six dove arrivano come prima classificata del girone. L’aver portato la Russia al tie break ha messo definitivamente a posto anche il quoziente set dell’Italia, visti i due set che la Bulgaria ha perso nel match con gli Stati Uniti e che rendono quindi impossibile il sorpasso in classifica.

Ci sarà anche Torino, sede della fase finale dei Campionati del Mondo, pronta a trascinare gli azzurri, proprio come ha fatto il Mediolanum Forum nella “tappa” milanese della rassegna iridata.

Anche sabato sera erano in tredicimila sulle tribune dell’impianto di Assago. L’Italia opposta alla Russia, vince il primo set 25-19, poi si trova con le spalle al muro subendo la reazione dei russi che vincono a 18 e 21 i due successivi parziali.

Zar Zaytsev torna in cattedra nella quarta frazione, “firmando” il break che poi Maruotti e soci amministrano sino al 25-20 che rimanda tutto al quinto set.

In un continuo alternarsi di emozioni, è stavolta la Russia a mettere la testa avanti tenendola sino al 15-11 finale.

E’ la prima partita persa dall’Italia in questo mondiale. Una sconfitta che non fa poi tanto male.


Altri articoli Pallavolo