Sconfitta nei playoff per il Team Lombardia Rho

Varese Olona Nuoto – Team Lombardia Rho 9-3
Parziali: 3-0, 3-1, 2-0, 1-2
Reti Varese Olona Nuoto: 2 Aquino, 2 N. Medizza, 1 Brusa, 1 Caretti, 1 A. Medizza, 1 Palazzo, 1 Riefoli
Reti Team Lombardia Rho: 1 Figoli, 1 Lauriola, 1 Romano

LODI – Domenica scorsa è andata in scena la vera novità del campionato di PallaNuotoItalia: i playoff. Infatti nella categoria under21 sono iniziate le sfide ad eliminazione diretta che porteranno a giugno due squadre a sfidarsi per il titolo. La squadra del Team Lombardia Rho è scesa in vasca contro la forte squadra del Varese Olona Nuoto. Niente da fare, come da pronostico, per il Team Lombardia sconfitto dai varesini per 9 a 3. La compagine rhodense, praticamente senza cambi a disposizione (solo 8 uomini a referto) non ha sfigurato riuscendo a contenere sia nel risultato che nel gioco.

Pronti via e Varese va a segno con il boa Nicolò Medizza. Team Lombardia prova a reagire, ma il pareggio gli viene negato da una traversa. Goal sbagliato, goal subito. Nella controfuga, di nuovo Medizza raddoppia. Il quarto si chiude con la terza rete siglata da Alessandro Medizza. La solfa non cambia nel secondo quarto, la compagine rhodense non riesce a girare e soffre terribilmente il gioco aggressivo dell’avversario che nell’ordine vanno a segno con Raoul Brusa, Andrea Aquino e Daniele Palazzo. I rhodensi cercano di reagire, ma due pali (uno su rigore) negano la gioia della prima rete. Prima rete che arriva per merito di Matteo Figoli. Dopo il cambio campo è ancora Varese ad allungare con le reti di Aquino e Tommaso Caretti.

L’ultimo quarto potremmo soprannominarlo “il festival del rigore sbagliato”. I rhodensi ne sbagliano un altro, ma anche i varesini non sono da meno e ne sbagliano due di fila. Il Team Lombardia riesce a siglare altre due reti prima della sirena finale con Leonardo Lauriola e Michele Romano. Da segnalare che in quest’ultimo quarto i rhodensi, non avendo cambi a disposizione causa espulsione, hanno giocato con gli stessi 7 uomini. Alla fine il risultato è giusto: Varese ha vinto meritatamente grazie ad una maggiore freschezza atletica, inoltre, la migliore visione di gioco fatto di scambi veloci ha fatto il resto. Rho ha messo in campo il cuore, ma solo il cuore non può bastare. Ed ora tutti a Camogli per le semifinali che decreteranno le finaliste.

Testo e foto di Fabio Marelli


Altri articoli PNI Press