“Collare d’oro”: sfila il meglio dello sport italiano

Lunedì mattina a Roma verrà assegnata la massima onorificenza del CONI a chi ha vinto gare olimpiche o titoli mondiali. L’elenco dei premiati

MILANO – Il Collare d’oro è la massima onorificenza dello sport italiano. Istituito dalla Giunta Esecutiva del Coni nel 1995, viene attribuito agli atleti italiani vittoriosi in gare olimpiche o ai campionati del mondo, ai dirigenti sportivi e ai tecnici che hanno dato prestigio allo sport italiano e alle società sportive che hanno oltre 100 anni di attività e sono già state insignite della Stella d’Oro al merito sportivo.

Il Collare d’oro viene attribuito una sola volta. Nel caso di atleta o dirigente meritevole di una seconda assegnazione, viene conferito il Diploma d’onore, ovvero una targa sulla quale viene riprodotto il Collare d’oro.

Basta questo per capire la solennità della cerimonia prevista per lunedì, 16 dicembre, alla palestra monumentale di Palazzo H dell’Università degli Studi del Foro Italico (ingresso dal Giardino del Cinghiale – Piazza Lauro de Bosis) a partire dalle ore 10.

Alla presenza del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, del Presidente del CONI Giovanni Malagò e del Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli saranno tante le “stelle” dello sport italiano cui verrà attribuito il prestigioso riconoscimento, anche chi ha vinto il titolo iridato prima del 1995.

Nel parterre anche i sindaci di Milano e Cortina, Giuseppe Sala e Gianpietro Ghedina con i governatori di Lombardia e Veneto, Attilio Fontana e Luca Zaia, esponenti del comprensorio che nel 2026 ospiterà i Giochi Olimpici Invernali.

Secondo l’elenco reso pubblico dal Coni, questi i Campioni Mondiali del 2019 cui verrà attribuito il Collare d’Oro.

ARRAMPICATA SPORTIVA: Ludovico Fossali (Speed)

CICLISMO: Vittoria Bussi (Primatista dell’ora femminile – record conquistato il 13 settembre 2018)

MOTOCICLISMO: Lorenzo Dalla Porta (Moto 3)

NUOTO: Simona Quadarella (1500 sl), Gregorio Paltrinieri (800 sl), Federica Pellegrini (200 sl)

PALLANUOTO: Matteo Aicardi, Michael Alexandre Bodegas, Marco Del Lungo, Francesco Di Fulvio, Edoardo Di Somma, Vincenzo Dolce, Oscar Gonzalo Echenique, Niccolò Figari, Pietro Figlioli, Vincenzo Renzuto Iodice, Stefano Luongo, Gianmarco Nicosia, Alessandro Velotto

SPORT INVERNALI: Dominik Paris (SuperG, Sci Alpino), Dorothea Wierer e Dominik Windisch (Biathlon, Mass Start)

TAEKWONDO: Simone Alessio (-74 kg)

TIRO A VOLO: Diana Bacosi (Skeet)

Il prestigioso evento permetterà di porre l’accento su un movimento, quello dello sport paralimpico, che è un “gioiello” made in Italy. Saranno insigniti del Collare d’oro Assunta Legnante per l’atletica leggera, Luca Mazzone, Andrea Tarlao, Fabrizio Cornegliani, Alessandro Zanardi, Paolo Cecchetto per il ciclismo, Simone Barlaam, Francesco Bocciardo, Antonio Fantin, Carlotta Gilli, Efrem Morelli, Federico Morlacchi, Stefano Raimondi, Arianna Talamona, Arjola Trimi per il nuoto, Beatrice Maria Vio per la scherma, Giacomo Bertagnolli, Fabrizio Casal per gli sport invernali, Daniele Cassioli per lo sci nautico. Premiati anche i campioni del Global Games di atletica leggera Raffaele Di Maggio, Mario Alberto Bertolaso, Ruud Lorain Flovany Koutiki, Gaetano Schimmenti, Ndiaga Dieng.

Arianna Talamona

Lunghissimo anche l’elenco di coloro cui verrà atttribuito il Collare d’oro per imprese compiute prima del 1995. Eccoli suddivisi per disciplina sportiva.

AUTOMOBILISMO: Sandro Munari (Rally- 1977), Massimo Miki Biasion (Rally – 1988 e 1989), Tiziano Siviero (Rally copilota – 1988 e 1989)

ATLETICA: Francesco Panetta (3000 siepi – 1987)

CANOA – KAYAK: Oreste Perri (K1 1000 – 1975)

CANOTTAGGIO: Alberto Belgeri (Due di coppia – 1986), Igor Pescialli (Due di coppia – 1986), Francesco Esposito (Doppio Pesi Leggeri – 1994)

MOTOCICLISMO: Carlo Ubbiali (Vincitore di 9 titoli iridati CL.125 e 250 – Dal 1951 al 1960), Pier Paolo Bianchi (CL.125 – 1976, 1977 e 1980), Mario Lega (CL.250 – 1977), Eugenio Lazzarini (CL.125 – 1978), Marco Lucchinelli (CL.500 – 1981), Franco Uncini (CL.500 – 1982), Fausto Gresini (CL.125 – 1985-1987), Luca Cadalora (CL. 125 e CL. 250 – 1986, 1991 e 1992), Alessandro Gramigni (CL.125 – 1992)

NUOTO: Novella Calligaris (800 sl – 1973), Giorgio Lamberti (200 sl – 1991)

PENTATHLON MODERNO: Cesare Toraldo (Campione mondiale a squadre – 1986), Gianluca Tiberti (Campione mondiale individuale – 1990),

PUGILATO: Alessandro Mazzinghi (Pesi Superwelter – 1963 e 1968), Bruno Arcari (Pesi Welter – 1970), Franco Udella (Pesi Minimosca – 1975), Rocco Mattioli (Pesi Superwelter – 1977), Vito Antuofermo (Pesi Medi – 1979), Sumbu Kalambay (Pesi medi – 1987), Gianfranco Rosi (Pesi Superwelter – 1987 e 1989), Valerio Nati (Pesi Supergallo – 1989), Francesco Damiani (Pesi Massimi – 1989 e 1991), Massimiliano Duran (Pesi Massimi Leggeri – 1990), Tommaso Russo (Cat. -75 KG – 1991), Emanuela Pantani (Pesi Gallo – 2008)

SCHERMA: Leopolda Predaroli (Fioretto a squadre – 1957), Cristiana Bortolotti (Fioretto a squadre – 1957), Carola Cicconetti, Clara Mochi e Anna Rita Sparaciari (Fioretto a squadre – 1982 e 1983), Lucia Traversa (Fioretto a squadre – 1983 e 1990), Federico Cervi (Fioretto a squadre – 1985, 1986 e 1990), Sandro Resegotti (Spada a squadre – 1989 e 1990), Stefano Pantano (Spada a squadre – 1989, 1990 e 1993), Marco Arpino (Fioretto a squadre – 1994), Laura Chiesa (Spada individuale – 1994)

SPORT DEL GHIACCIO: Roberto Sighel (Pattinaggio di velocità – 1992)

SPORT INVERNALI: Carlo Senoner (Sci Alpino, Slalom – 1966), Carlo Prinoth (Slittino biposto – 1961), Giampaolo Ambrosi -Giovanni Graber (Slittino biposto – 1962), Norbert Huber-Hansjorg Raffl (Slittino biposto – 1990), Karl Brunner (Slittino – 1971), Arnold Huber (Slittino – 1991), Enrico De Lorenzo e Rinaldo Ruatti (Bob A 2 – 1962), Adriano Frassinelli (Bob a 2 – 1969), Gianfranco Gaspari (Bob a 2 – 1971), Franco Perruquet (Bob a 2 – 1975), Sergio Siorpaes (Bob a 2 – 1963 e 1966 e Bob a 4 – 1960 e1961), Pieralberto Carrara (Biathlon staffetta 4X 7,5 1990 e 1993), Johann Passler (Biathlon staffetta 4×7,5 – 1990 e 1993), Andreas Zingerle (Biathlon staffetta 4X7,5 e biatlon individuale – 1990-1993),

TIRO A VOLO: Bina Guiducci (Trap – 1969), Pia Lucia Baldisserri (Trap – 1990), Marco Venturini (Trap – 1991, 1993), Paola Tattini (Trap – 1994), Luciano Brunetti (Skeet – 1978), Bianca Rose Hansberg (Skeet – 1978)

CANOTTAGGIO: Francesco Saverio Di Donato.

Le società sportive premiate saranno: SPAL Società Polisportiva Ars et Labor (Fondata nel 1907), Circolo Canottieri Roma (Fondata nel 1919), Accademia d’Armi Musumeci Greco (Fondata nel 1978), Tiro a Volo Pieve a Nievole-Montecatini (Fondata nel 1907), Sci Club Courmayer Monte Bianco (Fondata nel 1912).

Durante la cerimonia verrà assegnata la Palma d’Oro al Merito Tecnico a Marco Andreatta (Sport Invernali), Massimo Barbolini (Pallavolo), Giorgio Cagnotto (Tuffi), Mirco Cenci (Tiro a Volo), Giuseppe Coan (Canoa-Kayak), Salvatore Di Naro, Attilio Fini e Andrea Magro (Scherma), Gianfranco Pizio (Sport Invernali, Sci di Fondo), Giuseppe Polti (Canottaggio), Carlo Recalcati e Sergio Scariolo (Pallacanestro), Fulvio Vailati (Ginnastica).

Il Comitato Regionale CONI Veneto riceverà il premio quale vincitore del “Trofeo Coni” 2019.


Altri articoli