Francesco Di Fulvio vince il “Len Award 2019”

Il forte giocatore della Pro Recco e del Settebello ha ottenuto più della metà delle preferenze. “Non voglio fermarmi qui, il miglior Di Fulvio non l’avete ancora visto”

RECCO – E’ il secondo giocatore italiano ad avere avuto questo privilegio (Stefano Tempesti, il mitico portierone fricevette il riconoscimento nel 2011).

E’ il secondo giocatore della Pro Recco a salire sul trono, dodici mesi dopo Filipovic.

E’, soprattutto, un giocatore destinato a diventare una icona della pallanuoto italiana: Francesco Di Fulvio, nato a Pescara il 15 agosto del 1993, ha ricevuto il premio più importante della pallanuoto: il Len Award a lui attribuito dopo i rappresentanti delle federazioni nazionali europee, ed i funzionari Len gli hanno attribuito il 52,2% delle preferenze.

na vittoria schiacciante, quella della punta di diamante della Pro Recco e del Settebello (che nel 2019 è stato anche eletto miglior atleta dell’anno da Swimming World Magazine): basti pensare che al secondo posto lo spagnolo Dani Lopez Pinedo ha ottenuto il 17,4% dei voti. Sul podio col 13,8% è salito ancje il serbo Nikola Jaksic.

Francesco Di Fulvio, intercettato dall’Ufficio Stampa della Pro Recco, ha dichiarato: “È una grande soddisfazione, il coronamento di una bella stagione con la Pro Recco e il Settebello, ringrazio tutti quelli che mi hanno votato. Ai traguardi personali, però, ho sempre anteposto le vittorie di squadra e spero di poter vivere un’altra annata ad altissimo livello per aiutare i miei compagni a raggiungere tutti gli obiettivi”.

“Voglio condividere questo premio con la mia famiglia – ha proseguito l’azzurro – in particolare con i miei nonni Umberto e Gianna che mi seguono sempre nonostante l’età. E poi voglio ringraziare tutti gli allenatori che ho avuto per la fiducia che hanno sempre dimostrato di avere in me”.

“Mai avrei pensato – ha concluso Di Fulvio – di poter raggiungere un traguardo così importante, ma ora non mi voglio fermare, ho 26 anni e sento di poter crescere: il Di Fulvio migliore non si è ancora visto”.


Altri articoli Pallanuoto